Giarre a piedi e le incompiute

Giarre a piedi e le incompiute

Mi diverto a scendere dall’Etna. È il 25 aprile. C’è aria di festa. Il susseguirsi dei tranquilli paesini etnei si sovrappone all’eco delle risate dei bambini che sfuggono ai cortili, al profumo dei gelsomini in fiore e della carne alla griglia. I pini marittimi...
Siracusa a piedi: nessuno è straniero

Siracusa a piedi: nessuno è straniero

C’è un’altra cosa che amo dei miei cammini. Una cosa che apprezzo più in alcuni posti piuttosto che in altri. La magnifica sensazione di essere arrivata. Un viaggio è come un disegno. Alcune linee sono fondamentali, se non ci fossero rimarremmo a fluttuare...
Gela

Gela

Booking.com “If you don’t have anything good to say, say nothing”, diceva sempre Chris con il suo accento irlandese così incredibilmente sexy. Chris chi!? Saranno almeno tre giorni che non penso a lui. Eppure torna sempre, come quel taglietto dentro la bocca dove la...
Licata a piedi: la mafia è un assorbente

Licata a piedi: la mafia è un assorbente

Booking.com Licata. Una foto col cartello, io sorrido e lui rimane freddo come al solito. Chiamo Alessio e Sabrina. Stanno organizzando il bar per stasera, ma i loro amici sono stati avvertiti del mio arrivo e mi aspettano alla sede della radio. Una decina di ragazzi...